Caso camici:Fontana rinuncia a istanza interrogatorio con pm - Cronaca KriTere.com



(ANSA) - MILANO, 08 NOV - Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha rinunciato alla richiesta di interrogatorio che aveva avanzato nelle scorse settimane nell'indagine in cui è accusato di frode in pubbliche forniture in relazione alla vicenda dell'affidamento da parte della Regione di una fornitura da circa mezzo milione di euro di 75 mila camici e altri dpi a Dama, la società di suo cognato Andrea Dini.
    "Il presidente Fontana - ha spiegato l'avvocato Jacopo Pensa - ritenendo evento utopistico che la Procura, dopo l'avviso di chiusura indagine, possa mutare impostazione accusatoria a seguito di un suo interrogatorio ha deciso di riservare le proprie difese alle fasi processuali successive di fronte a giudici terzi".
    La Procura, intanto, potrebbe interrogare nei prossimi giorni due degli indagati che ne hanno fatto richiesta (possono comunque sempre rinunciare) e poi dovrebbe inoltrare all'ufficio gip la richiesta di rinvio a giudizio per gli indagati. (ANSA).
   

🔽 Continua a leggere e condividere 🔽