Festival, a Napoli torna la sfida dei 'CortiSonanti ' - TV KriTere.com



(ANSA) - NAPOLI, 12 NOV - Tornano, dal 15 al 20 novembre i "CortiSonanti" , dodicesima edizione del festival internazionale di cortometraggi organizzato dall'associazione culturale AlchemicartS e sostenuto dalla Regione Campania (progetto co-finanziato dal Piano Cinema) e dal Comune di Napoli.
    Diretto da Nicola Castaldo e Mauro Manganiello, la rassegna si svolgerà in diversi luoghi della città: Cinema Metropolitan, l'Institut Français Napoli e Maschio Angioino che ospiterà la giornata conclusiva, con la premiazione dei vincitori.
    Un'anteprima sarà proposta da Minformo Tv, per i primi 3 giorni di programmazione. Nelle 6 giornate di CortiSonanti 2021 passeranno in rassegna 53 opere selezionate dalla giuria tecnica presieduta da Rosita Marchese e dalla giuria d'onore tra le 985 iscritte alle varie sezioni, provenienti da 70 paesi.
    Animazione, documentari, videoclip musicali, sport, ECOrti, corti italiani e corti internazionali sono le 7 categorie del concorso ufficiale a cui si aggiunge quest'anno la categoria DNApoli con 5 lavori: "Il Nostro Nome è Anna" di Mattia Vannuzzi Mura, con Ludovica Nasti; "La Stanza" di Giuseppe Alessio Nuzzo con Michele Placido; "L'Ora delle Nuvole" di Mario Sposito con Gigi Savoia; "Con i Pedoni tra Le Nuvole" di Maurizio Rigatti con Nicola Amato e Milena Vukotic; "Emma" del filosofo e regista Andrea Bocchetti, con Francesca Laino. A contendersi la vittoria come miglior cortometraggio internazionale saranno le 2 nomination agli Academy Awards 2021 "Feeling Through" di Doug Roland e "The Letter Room" di Elvira Lind; l'inglese David Bartlett con "Mousie"; l'irlandese Ryan Williams Harris con "Eggshell"; l'italo-americana Coxy Chiara Rodoni con "The Imperfect Picture" e Cristina Spina con "500 Calories". Tra i titoli selezionati quest'anno, "27 Marzo 2020" di Alessandro Haber, "La Stanza più Fredda" di Francesco Rossi, già vincitore del Globo d'Oro 2021, "Bataclan" di Emanuele Aldrovandi, vincitore dei Nastri d'Argento 2021, "Anne" di Domenico Croce e Stefano Malchiodi, vincitore dei David Donatello 2021, "Las Americas '84" di Marcos Gualda e "Verdiana" di Elena Beatrice e Daniele Lince con Angela Finocchiaro e Dario Leone. (ANSA).
   

🔽 Continua a leggere e condividere 🔽